Compagnia Petrillo Danza
è stata fondata nel 2000 da Loris Petrillo, direttore artistico e coreografo.
La Compagnia è stata prodotta dal Teatro Comunale di Modena, da MDA Produzioni Danza e da Twain CPD.
Ha avuto residenza presso Centro d’Arte e Cultura della Città di Ladispoli (Roma), residenza a progetto presso Scenario Pubblico/Centro Nazionale di Produzione della Danza.

Compagnia Petrillo Danza

Compagnia Petrillo Danza
è stata fondata nel 2000 da Loris Petrillo, direttore artistico e coreografo.
La Compagnia è stata prodotta dal Teatro Comunale di Modena, da MDA Produzioni Danza e da Twain CPD.
Ha avuto residenza presso Centro d’Arte e Cultura della Città di Ladispoli (Roma), residenza a progetto presso Scenario Pubblico/Centro Nazionale di Produzione della Danza.

Compagnia Petrillo Danza

Compagnia Petrillo Danza

Compagnia Petrillo Danza

Compagnia Petrillo Danza
è stata fondata nel 2000 da Loris Petrillo, direttore artistico e coreografo.
La Compagnia è stata prodotta dal Teatro Comunale di Modena, da MDA Produzioni Danza e da Twain CPD.
Ha avuto residenza presso Centro d’Arte e Cultura della Città di Ladispoli (Roma), residenza a progetto presso Scenario Pubblico/Centro Nazionale di Produzione della Danza.

Oltre ai danzatori che collaborano stabilmente con la Compagnia, attorno ad essa ne circuitano numerosi altri che vengono aggiunti all’organico a progetto.
Il linguaggio coreografico con cui Loris Petrillo crea il vasto repertorio della Compagnia è chiaramente il frutto di un suo personale percorso, contaminato da diversi linguaggi artistici che vanno dalla capoeira al teatro fisico nordeuropeo, affiancati da un programma di ricerca dettato dalla fisicità e dalla personalità di ognuno dei suoi danzatori. Da questa miscela di caratteri, emerge una Compagnia con un forte impatto fisico ed espressivo nonché tecnico, che conserva nel suo repertorio tematiche e argomentazioni sempre attente politicamente, culturalmente e socialmente.

Oltre ai danzatori che collaborano stabilmente con la Compagnia, attorno ad essa ne circuitano numerosi altri che vengono aggiunti all’organico a progetto.
Il linguaggio coreografico con cui Loris Petrillo crea il vasto repertorio della Compagnia è chiaramente il frutto di un suo personale percorso, contaminato da diversi linguaggi artistici che vanno dalla capoeira al teatro fisico nordeuropeo, affiancati da un programma di ricerca dettato dalla fisicità e dalla personalità di ognuno dei suoi danzatori. Da questa miscela di caratteri, emerge una Compagnia con un forte impatto fisico ed espressivo nonché tecnico, che conserva nel suo repertorio tematiche e argomentazioni sempre attente politicamente, culturalmente e socialmente.

Oltre ai danzatori che collaborano stabilmente con la Compagnia, attorno ad essa ne circuitano numerosi altri che vengono aggiunti all’organico a progetto.
Il linguaggio coreografico con cui Loris Petrillo crea il vasto repertorio della Compagnia è chiaramente il frutto di un suo personale percorso, contaminato da diversi linguaggi artistici che vanno dalla capoeira al teatro fisico nordeuropeo, affiancati da un programma di ricerca dettato dalla fisicità e dalla personalità di ognuno dei suoi danzatori. Da questa miscela di caratteri, emerge una Compagnia con un forte impatto fisico ed espressivo nonché tecnico, che conserva nel suo repertorio tematiche e argomentazioni sempre attente politicamente, culturalmente e socialmente.

Si ricordano a tal proposito le produzioni: Powder (2018), una presa di coscienza sull’inconsistenza del vivere umano, Don Quijote (2015), un inno alla resistenza e un viaggio simbolico nei meandri dell’esistenza, Van Gogh (2013) un’opera coreografica fortemente espressiva scaturita da un’analisi clinica sulla presunta follia dell’artista, 1+1=1, un’indagine sperimentale sul rapporto suono/movimento/matematica, M.Carnedellamiacarne (2010), un viaggio attraverso la mente femminile, La pelle del popolo nudo (2008), una rievocazione della Sicilia nel secondo dopoguerra, Il cece nel secchio (2006), un trattato sulla vera identità della follia; Spostamento obbligato (2005), un’attenta riflessione sulla problematica dell’emigrazione dei popoli; Bobby Sands (2004), una denuncia sulla condizione dei prigionieri politici dell’Irlanda; Il tango della depressione (2003), un quadro ironico sul disagio coniugale; Il Racconto della Sposa (2003), una finestra sulla condizione sociale femminile.

La Compagnia, con il progetto Loris Petrillo Program, si occupa inoltre della formazione di danzatori, professionisti e neoprofessionisti, attraverso workshop come MATCH, Y.CALL, La Macchina Emotiva, su.Da. e il corso di perfezionamento SPECIFIC athletic and artistic training for contemporary dancers.

Si ricordano a tal proposito le produzioni: Powder (2018), una presa di coscienza sull’inconsistenza del vivere umano, Don Quijote (2015), un inno alla resistenza e un viaggio simbolico nei meandri dell’esistenza, Van Gogh (2013) un’opera coreografica fortemente espressiva scaturita da un’analisi clinica sulla presunta follia dell’artista, 1+1=1, un’indagine sperimentale sul rapporto suono/movimento/matematica, M.Carnedellamiacarne (2010), un viaggio attraverso la mente femminile, La pelle del popolo nudo (2008), una rievocazione della Sicilia nel secondo dopoguerra, Il cece nel secchio (2006), un trattato sulla vera identità della follia; Spostamento obbligato (2005), un’attenta riflessione sulla problematica dell’emigrazione dei popoli; Bobby Sands (2004), una denuncia sulla condizione dei prigionieri politici dell’Irlanda; Il tango della depressione (2003), un quadro ironico sul disagio coniugale; Il Racconto della Sposa (2003), una finestra sulla condizione sociale femminile.

La Compagnia, con il progetto Loris Petrillo Program, si occupa inoltre della formazione di danzatori, professionisti e neoprofessionisti, attraverso workshop come MATCH, Y.CALL, La Macchina Emotiva, su.Da. e il corso di perfezionamento SPECIFIC athletic and artistic training for contemporary dancers.

Danzatori

Yoris Petrillo

Uno tra i danzatori e performer di spicco della danza italiana, Yoris Petrillo studia danza contemporanea e teatro con Loredana Parrella, Loris Petrillo, Peter Jasko, Anton Lachky, Lali Ayguade Farro, Edivaldo Ernesto, Roberta Nicolai, Peppe Barile e Massimiliano Civica.
Dal 2009 ad oggi è interprete per Cie Twain, Compagnia Petrillo Danza, Compagnia Hunt, Società della Musica e del Teatro Primo Riccitelli, Musica e Arte, Margine Operativo, Cantieri Culturali Creativi, Hinterland dance theatre, Zerogrammi Dance Theatre. Danza in teatri e festival italiani ed esteri (Germania, Serbia, Inghilterra, Montenegro, Cipro, USA).
Nel 2013 è assistente alla regia ed al movimento per l’Opera Lirica “Olympia.2000” produzione Teatro Comunale di Modena e nel novembre 2015 è assistente alla coreografia per “Bolero” di Loris Petrillo produzione Opus Ballet.
Nel 2017 è interprete per il  nuovo progetto Powder di Loris Petrillo, Kunikuli di Gabriella Maiorino, e Co-autore di Elogio della Follia_Hairesis Vol.1 con A.Memetaj e T.Panici.

Yoris Petrillo

Uno tra i danzatori e performer di spicco della danza italiana, Yoris Petrillo studia danza contemporanea e teatro con Loredana Parrella, Loris Petrillo, Peter Jasko, Anton Lachky, Lali Ayguade Farro, Edivaldo Ernesto, Roberta Nicolai, Peppe Barile e Massimiliano Civica.
Dal 2009 ad oggi è interprete per Cie Twain, Compagnia Petrillo Danza, Compagnia Hunt, Società della Musica e del Teatro Primo Riccitelli, Musica e Arte, Margine Operativo, Cantieri Culturali Creativi, Hinterland dance theatre, Zerogrammi Dance Theatre. Danza in teatri e festival italiani ed esteri (Germania, Serbia, Inghilterra, Montenegro, Cipro, USA).
Nel 2013 è assistente alla regia ed al movimento per l’Opera Lirica “Olympia.2000” produzione Teatro Comunale di Modena e nel novembre 2015 è assistente alla coreografia per “Bolero” di Loris Petrillo produzione Opus Ballet.
Nel 2017 è interprete per il  nuovo progetto Powder di Loris Petrillo, Kunikuli di Gabriella Maiorino, e Co-autore di Elogio della Follia_Hairesis Vol.1 con A.Memetaj e T.Panici.

Yoris Petrillo

Uno tra i danzatori e performer di spicco della danza italiana, Yoris Petrillo studia danza contemporanea e teatro con Loredana Parrella, Loris Petrillo, Peter Jasko, Anton Lachky, Lali Ayguade Farro, Edivaldo Ernesto, Roberta Nicolai, Peppe Barile e Massimiliano Civica.
Dal 2009 ad oggi è interprete per Cie Twain, Compagnia Petrillo Danza, Compagnia Hunt, Società della Musica e del Teatro Primo Riccitelli, Musica e Arte, Margine Operativo, Cantieri Culturali Creativi, Hinterland dance theatre, Zerogrammi Dance Theatre. Danza in teatri e festival italiani ed esteri (Germania, Serbia, Inghilterra, Montenegro, Cipro, USA).
Nel 2013 è assistente alla regia ed al movimento per l’Opera Lirica “Olympia.2000” produzione Teatro Comunale di Modena e nel novembre 2015 è assistente alla coreografia per “Bolero” di Loris Petrillo produzione Opus Ballet.
Nel 2017 è interprete per il  nuovo progetto Powder di Loris Petrillo, Kunikuli di Gabriella Maiorino, e Co-autore di Elogio della Follia_Hairesis Vol.1 con A.Memetaj e T.Panici.

marco pergallini

Marco Pergallini

Approda alla danza attraverso l’Hip-hop e la break dance dopo aver seguito diversi seminari tenuti da Tiziano Vecchi, Claudia Taloni, Alice Cimoroni. Si diploma presso l’MC Hip Hop School di Latina con Marisa Ragazzo e Omid Ighani. Perfeziona i suoi studi di danza contemporanea presso il Centro Coreografico Opus Ballet di Firenze e masterclass tenute da Roberto Zappalà, Roser Lopez Espinoza, Rakesh Sukesh, Sharon Fridman, Claire Lamothe, Ivan Perez.
Dal 2015 danza per i coreografi Loris Petrillo, Samuele Cardini, Gustavo De Oliviera ed Elisa Pagani per le compagnie Compagnia DNA di Bologna e Compagnia Opus Ballet di Firenze, successivamente collabora con Cie Twain.
Nel 2018 entra a far parte di Compagnia Petrillo Danza per la produzione “Powder”.

marco pergallini

Marco Pergallini

Approda alla danza attraverso l’Hip-hop e la break dance dopo aver seguito diversi seminari tenuti da Tiziano Vecchi, Claudia Taloni, Alice Cimoroni. Si diploma presso l’MC Hip Hop School di Latina con Marisa Ragazzo e Omid Ighani. Perfeziona i suoi studi di danza contemporanea presso il Centro Coreografico Opus Ballet di Firenze e masterclass tenute da Roberto Zappalà, Roser Lopez Espinoza, Rakesh Sukesh, Sharon Fridman, Claire Lamothe, Ivan Perez.
Dal 2015 danza per i coreografi Loris Petrillo, Samuele Cardini, Gustavo De Oliviera ed Elisa Pagani per le compagnie Compagnia DNA di Bologna e Compagnia Opus Ballet di Firenze, successivamente collabora con Cie Twain.
Nel 2018 entra a far parte di Compagnia Petrillo Danza per la produzione “Powder”.

Marco Pergallini

marco pergallini

Approda alla danza attraverso l’Hip-hop e la break dance dopo aver seguito diversi seminari tenuti da Tiziano Vecchi, Claudia Taloni, Alice Cimoroni. Si diploma presso l’MC Hip Hop School di Latina con Marisa Ragazzo e Omid Ighani. Perfeziona i suoi studi di danza contemporanea presso il Centro Coreografico Opus Ballet di Firenze e masterclass tenute da Roberto Zappalà, Roser Lopez Espinoza, Rakesh Sukesh, Sharon Fridman, Claire Lamothe, Ivan Perez.
Dal 2015 danza per i coreografi Loris Petrillo, Samuele Cardini, Gustavo De Oliviera ed Elisa Pagani per le compagnie Compagnia DNA di Bologna e Compagnia Opus Ballet di Firenze, successivamente collabora con Cie Twain.
Nel 2018 entra a far parte di Compagnia Petrillo Danza per la produzione “Powder”.

Luca Zanni

Si avvicina alla danza studiando con Elena Colombo. Giovanissimo si trasferisce a Firenze al Centro Opus Ballet.
Entra nella Compagnia Opus Ballet, danzando coreografie di Loris Petrillo, Alessia Gatta, Peter Mika, German Jauregui. Nel 2013 vince il premio “Giovani talenti” per il cavalierato per le arti della provincia del VCO.
Nel 2014 partecipa come freelance a progetti per la Compagnia Virgilio Sieni, prende parte alla Biennale della Danza di Venezia per i laboratori e performance finali con David Zambrano, ed al Festival Oriente Occidente con coreografie di Sharon Fridman.
Successivamente si trasferisce a Londra dove inizia la collaborazione con la compagnia Joe Lott Dance Company, e prende parte allo spettacolo “Are we dancing?” di Shelly Owen.
Nel 2016  rientra in Italia dove continua a collaborare con Opus Ballet e con la Compagnia Francesca Selva. Dal 2016 collabora con Twain. Nel 2017 entra a far parte di Compagnia Petrillo Danza per le produzioni “Don Quijote” e “Powder”.

Luca Zanni

Si avvicina alla danza studiando con Elena Colombo. Giovanissimo si trasferisce a Firenze al Centro Opus Ballet.
Entra nella Compagnia Opus Ballet, danzando coreografie di Loris Petrillo, Alessia Gatta, Peter Mika, German Jauregui. Nel 2013 vince il premio “Giovani talenti” per il cavalierato per le arti della provincia del VCO.
Nel 2014 partecipa come freelance a progetti per la Compagnia Virgilio Sieni, prende parte alla Biennale della Danza di Venezia per i laboratori e performance finali con David Zambrano, ed al Festival Oriente Occidente con coreografie di Sharon Fridman.
Successivamente si trasferisce a Londra dove inizia la collaborazione con la compagnia Joe Lott Dance Company, e prende parte allo spettacolo “Are we dancing?” di Shelly Owen.
Nel 2016  rientra in Italia dove continua a collaborare con Opus Ballet e con la Compagnia Francesca Selva. Dal 2016 collabora con Twain. Nel 2017 entra a far parte di Compagnia Petrillo Danza per le produzioni “Don Quijote” e “Powder”.

Luca Zanni

Si avvicina alla danza studiando con Elena Colombo. Giovanissimo si trasferisce a Firenze al Centro Opus Ballet.
Entra nella Compagnia Opus Ballet, danzando coreografie di Loris Petrillo, Alessia Gatta, Peter Mika, German Jauregui. Nel 2013 vince il premio “Giovani talenti” per il cavalierato per le arti della provincia del VCO.
Nel 2014 partecipa come freelance a progetti per la Compagnia Virgilio Sieni, prende parte alla Biennale della Danza di Venezia per i laboratori e performance finali con David Zambrano, ed al Festival Oriente Occidente con coreografie di Sharon Fridman.
Successivamente si trasferisce a Londra dove inizia la collaborazione con la compagnia Joe Lott Dance Company, e prende parte allo spettacolo “Are we dancing?” di Shelly Owen.
Nel 2016  rientra in Italia dove continua a collaborare con Opus Ballet e con la Compagnia Francesca Selva. Dal 2016 collabora con Twain. Nel 2017 entra a far parte di Compagnia Petrillo Danza per le produzioni “Don Quijote” e “Powder”.

Nicola Simone Cisternino

Si affaccia alla danza partendo dalle tecniche hip-hop e Breakdance per arrivare allo studio di tecniche contemporanee con importanti maestri, Loris Petrillo, Arkadi Zaides, Anton Lachky e David Zambrano. Nel 2012 vince il premio “Giovane talento per la danza contemporanea” di Danza in fiera.
Uno dei più talentuosi danzatori italiani degli ultimi anni, viene diretto da coreografi come Loris Petrillo, Anton Lachky, Virgilio Sieni, Abbondanza Bertoni. Nel 2013 e nel 2014  partecipa alla Biennale danza di Venezia, nelle performance finali di Arkadi Zaides , Anton Lachky e David Zambrano.
Dal 2014 collabora con Piergiorgio Milano, è interprete e co-coreografo per la produzione “Pesadilla”, vincitrice del Premio Equilibrio 2015.
Dal 2016 inizia il suo percorso creativo con M.Solo ritualistico con il quale è finalista al Cortoindanza 2016_Cagliari e per il quale riceve una residenza presso Zerogrammi. E’ co-autore con Sara Sguotti del progetto Tuttuno che è tra i vincitori del bando l’Italia dei Visionari 2017, selezionato per la Vetrina AnticorpiXL 2107 e vincitore del bando Cura 2017.
Dal 2010 è danzatore di Compagnia Petrillo Danza.

Nicola Simone Cisternino

Si affaccia alla danza partendo dalle tecniche hip-hop e Breakdance per arrivare allo studio di tecniche contemporanee con importanti maestri, Loris Petrillo, Arkadi Zaides, Anton Lachky e David Zambrano. Nel 2012 vince il premio “Giovane talento per la danza contemporanea” di Danza in fiera.
Uno dei più talentuosi danzatori italiani degli ultimi anni, viene diretto da coreografi come Loris Petrillo, Anton Lachky, Virgilio Sieni, Abbondanza Bertoni. Nel 2013 e nel 2014  partecipa alla Biennale danza di Venezia, nelle performance finali di Arkadi Zaides , Anton Lachky e David Zambrano.
Dal 2014 collabora con Piergiorgio Milano, è interprete e co-coreografo per la produzione “Pesadilla”, vincitrice del Premio Equilibrio 2015.
Dal 2016 inizia il suo percorso creativo con M.Solo ritualistico con il quale è finalista al Cortoindanza 2016_Cagliari e per il quale riceve una residenza presso Zerogrammi. E’ co-autore con Sara Sguotti del progetto Tuttuno che è tra i vincitori del bando l’Italia dei Visionari 2017, selezionato per la Vetrina AnticorpiXL 2107 e vincitore del bando Cura 2017.
Dal 2010 è danzatore di Compagnia Petrillo Danza.

Nicola Simone Cisternino

Si affaccia alla danza partendo dalle tecniche hip-hop e Breakdance per arrivare allo studio di tecniche contemporanee con importanti maestri, Loris Petrillo, Arkadi Zaides, Anton Lachky e David Zambrano. Nel 2012 vince il premio “Giovane talento per la danza contemporanea” di Danza in fiera.
Uno dei più talentuosi danzatori italiani degli ultimi anni, viene diretto da coreografi come Loris Petrillo, Anton Lachky, Virgilio Sieni, Abbondanza Bertoni. Nel 2013 e nel 2014  partecipa alla Biennale danza di Venezia, nelle performance finali di Arkadi Zaides , Anton Lachky e David Zambrano.
Dal 2014 collabora con Piergiorgio Milano, è interprete e co-coreografo per la produzione “Pesadilla”, vincitrice del Premio Equilibrio 2015.
Dal 2016 inizia il suo percorso creativo con M.Solo ritualistico con il quale è finalista al Cortoindanza 2016_Cagliari e per il quale riceve una residenza presso Zerogrammi. E’ co-autore con Sara Sguotti del progetto Tuttuno che è tra i vincitori del bando l’Italia dei Visionari 2017, selezionato per la Vetrina AnticorpiXL 2107 e vincitore del bando Cura 2017.
Dal 2010 è danzatore di Compagnia Petrillo Danza.

Sara Sguotti

Alterna gli studi di Belle Arti e decorazione alla formazione di danzatrice con la compagnia Ritmi Sotterranei. Dal 2012 collabora con Compagnia Virgilio Sieni come danzatrice nei lavori Sonate Bach, Esercizi di Primavera, Dolce Vita, La Mer, La Sagra della Primavera e nei vari progetti dell’Accademia del Gesto. Nel 2015 intraprende la collaborazione con la compagnia Anton Lachky nel lavoro Side Effects. Nel 2016 è assistente al movimento per gli spettacoli di circo contemporaneo del direttore Roberto Magro; nello stesso anno, prende parte al remake del film Suspiria diretto da Luca Guadagnino firmando le coreografie in collaborazione con Damien Jalet.
Nel 2016 inizia il suo percorso creativo con S.Solo con il quale vince importanti premi: Cortoindanza_2016, un premio di residenza e produzione presso Twain, DNA appunti coreografici 2017, I Visionari 2017, Bando Cura 2018. Nello stesso anno dà inizio insieme a Nicola Simone Cisternino al progetto Sa.Ni. Con Tuttuno sono tra i vincitori del bando l’Italia dei Visionari 2017, selezionati per la Vetrina AnticorpiXL 2107, vincitori del bando Cura 2017. Nel 2017 collabora con Cristina Rizzo per la produzione VNSerenade e con Compagnia Petrillo Danza per la produzione Don Quijote.

sara sguotti

Sara Sguotti

Alterna gli studi di Belle Arti e decorazione alla formazione di danzatrice con la compagnia Ritmi Sotterranei. Dal 2012 collabora con Compagnia Virgilio Sieni come danzatrice nei lavori Sonate Bach, Esercizi di Primavera, Dolce Vita, La Mer, La Sagra della Primavera e nei vari progetti dell’Accademia del Gesto. Nel 2015 intraprende la collaborazione con la compagnia Anton Lachky nel lavoro Side Effects. Nel 2016 è assistente al movimento per gli spettacoli di circo contemporaneo del direttore Roberto Magro; nello stesso anno, prende parte al remake del film Suspiria diretto da Luca Guadagnino firmando le coreografie in collaborazione con Damien Jalet.
Nel 2016 inizia il suo percorso creativo con S.Solo con il quale vince importanti premi: Cortoindanza_2016, un premio di residenza e produzione presso Twain, DNA appunti coreografici 2017, I Visionari 2017, Bando Cura 2018. Nello stesso anno dà inizio insieme a Nicola Simone Cisternino al progetto Sa.Ni. Con Tuttuno sono tra i vincitori del bando l’Italia dei Visionari 2017, selezionati per la Vetrina AnticorpiXL 2107, vincitori del bando Cura 2017. Nel 2017 collabora con Cristina Rizzo per la produzione VNSerenade e con Compagnia Petrillo Danza per la produzione Don Quijote.

sara sguotti

Sara Sguotti

sara sguotti

Alterna gli studi di Belle Arti e decorazione alla formazione di danzatrice con la compagnia Ritmi Sotterranei. Dal 2012 collabora con Compagnia Virgilio Sieni come danzatrice nei lavori Sonate Bach, Esercizi di Primavera, Dolce Vita, La Mer, La Sagra della Primavera e nei vari progetti dell’Accademia del Gesto. Nel 2015 intraprende la collaborazione con la compagnia Anton Lachky nel lavoro Side Effects. Nel 2016 è assistente al movimento per gli spettacoli di circo contemporaneo del direttore Roberto Magro; nello stesso anno, prende parte al remake del film Suspiria diretto da Luca Guadagnino firmando le coreografie in collaborazione con Damien Jalet.
Nel 2016 inizia il suo percorso creativo con S.Solo con il quale vince importanti premi: Cortoindanza_2016, un premio di residenza e produzione presso Twain, DNA appunti coreografici 2017, I Visionari 2017, Bando Cura 2018. Nello stesso anno dà inizio insieme a Nicola Simone Cisternino al progetto Sa.Ni. Con Tuttuno sono tra i vincitori del bando l’Italia dei Visionari 2017, selezionati per la Vetrina AnticorpiXL 2107, vincitori del bando Cura 2017. Nel 2017 collabora con Cristina Rizzo per la produzione VNSerenade e con Compagnia Petrillo Danza per la produzione Don Quijote.

stella pitarresi

Maria Stella Pitarresi

Dal 2001 al 2005 fa parte della Compagnia dei piccoli danzatori del Teatro Massimo di Palermo. Nel 2004 intraprende la sua formazione contemporanea frequentando seminari tenuti da Loris Petrillo. Dal 2008 lavora per la Compagnia Muxarte di Giuseppe Muscarello. Nel 2009 si perfeziona presso Scenario Pubblico a Catania frequentando Modem, corso indetto dalla Compagnia Zappalà Danza. Collabora con Gabriella Secchi e debutta come solista con la compagnia Danza Flux. Presenta il suo progetto “Blu Ottobre” alle Gallerie di Toledo (Napoli) e viene selezionata per il festival Dominio Pubblico presso il Teatro India (Roma). Nel 2012 entra a far parte di Compagnia Petrillo Danza per la produzione “one+one=one”.

stella pitarresi

Maria Stella Pitarresi

Dal 2001 al 2005 fa parte della Compagnia dei piccoli danzatori del Teatro Massimo di Palermo. Nel 2004 intraprende la sua formazione contemporanea frequentando seminari tenuti da Loris Petrillo. Dal 2008 lavora per la Compagnia Muxarte di Giuseppe Muscarello. Nel 2009 si perfeziona presso Scenario Pubblico a Catania frequentando Modem, corso indetto dalla Compagnia Zappalà Danza. Collabora con Gabriella Secchi e debutta come solista con la compagnia Danza Flux. Presenta il suo progetto “Blu Ottobre” alle Gallerie di Toledo (Napoli) e viene selezionata per il festival Dominio Pubblico presso il Teatro India (Roma). Nel 2012 entra a far parte di Compagnia Petrillo Danza per la produzione “one+one=one”.

Maria Stella Pitarresi

stella pitarresi

Dal 2001 al 2005 fa parte della Compagnia dei piccoli danzatori del Teatro Massimo di Palermo. Nel 2004 intraprende la sua formazione contemporanea frequentando seminari tenuti da Loris Petrillo. Dal 2008 lavora per la Compagnia Muxarte di Giuseppe Muscarello. Nel 2009 si perfeziona presso Scenario Pubblico a Catania frequentando Modem, corso indetto dalla Compagnia Zappalà Danza. Collabora con Gabriella Secchi e debutta come solista con la compagnia Danza Flux. Presenta il suo progetto “Blu Ottobre” alle Gallerie di Toledo (Napoli) e viene selezionata per il festival Dominio Pubblico presso il Teatro India (Roma). Nel 2012 entra a far parte di Compagnia Petrillo Danza per la produzione “one+one=one”.

Paula Romero Raga

Inizia la sua formazione di danza classica e contemporanea presso il Conservatorio  professionale di Danza a Valencia. Si perfeziona frequentando seminari con Lali Ayguade, Elias Lazaridis, Germana Civera, Laura Aris, Dominik Borucki, Emilio Gutierrez. Nel 2010 si trasferisce in Italia e prende parte al corso di perfezionamento Modem indetto dalla Compagnia Zappalà Danza presso Scenario Pubblico a Catania. Lavora per le Compagnie di danza contemporanea Coja Danza, Moudansa, Jove Gerard, Compagnia Petranura Danza.
Nel 2012 collabora con Compagnia Petrillo Danza per la produzione “one+one=one”.

paula romero raga

Paula Romero Raga

Inizia la sua formazione di danza classica e contemporanea presso il Conservatorio  professionale di Danza a Valencia. Si perfeziona frequentando seminari con Lali Ayguade, Elias Lazaridis, Germana Civera, Laura Aris, Dominik Borucki, Emilio Gutierrez. Nel 2010 si trasferisce in Italia e prende parte al corso di perfezionamento Modem indetto dalla Compagnia Zappalà Danza presso Scenario Pubblico a Catania. Lavora per le Compagnie di danza contemporanea Coja Danza, Moudansa, Jove Gerard, Compagnia Petranura Danza.
Nel 2012 collabora con Compagnia Petrillo Danza per la produzione “one+one=one”.

paula romero raga

Paula Romero Raga

paula romero raga

Inizia la sua formazione di danza classica e contemporanea presso il Conservatorio  professionale di Danza a Valencia. Si perfeziona frequentando seminari con Lali Ayguade, Elias Lazaridis, Germana Civera, Laura Aris, Dominik Borucki, Emilio Gutierrez. Nel 2010 si trasferisce in Italia e prende parte al corso di perfezionamento Modem indetto dalla Compagnia Zappalà Danza presso Scenario Pubblico a Catania. Lavora per le Compagnie di danza contemporanea Coja Danza, Moudansa, Jove Gerard, Compagnia Petranura Danza.
Nel 2012 collabora con Compagnia Petrillo Danza per la produzione “one+one=one”.

Hanno collaborato con Compagnia Petrillo Danza:

Massimiliano Burini
Pino Basile
Adrien Ursulet
Giuseppe Muscarello
Adriano Coletta
Rosa Merlino
Bastien Cambon
Gaetano Badalamenti
Samantha Franchini

Marco Purcaro
Giacomo Milli
Lisa Marini
Pasquale Greco
Lorenzo Schiavo
Sabrina Vicari
Giacomo Severini
Valentina Attanasio
Anna Basti
A. Astudillo Cordova

Hanno collaborato con Compagnia Petrillo Danza

Massimiliano Burini
Pino Basile
Adrien Ursulet
Giuseppe Muscarello
Adriano Coletta
Rosa Merlino
Bastien Cambon
Gaetano Badalamenti
Samantha Franchini

Marco Purcaro
Giacomo Milli
Lisa Marini
Pasquale Greco
Lorenzo Schiavo
Sabrina Vicari
Giacomo Severini
Valentina Attanasio
Anna Basti
A. Astudillo Cordova

Hanno collaborato con Compagnia Petrillo Danza

Massimiliano Burini | Pino Basile | Adrien Ursulet | Giuseppe Muscarello | Adriano Coletta | Rosa Merlino | Bastien Cambon | Gaetano Badalamenti | Samantha Franchini | Marco Purcaro | Giacomo Milli | Lisa Marini | Pasquale Greco | Lorenzo Schiavo | Sabrina Vicari | Giacomo Severini | Valentina Attanasio | Anna Basti | A. Astudillo Cordova